E-learning e scuola primaria

Uno strumento utile per alunni in difficoltà

Lo sappiamo bene, la scuola italiana ha un sacco di problemi; e non parliamo solo di soldi: c’è, ad esempio, l’incapacità/impossibilità di molti insegnanti a portare a termine i programmi scolastici. In molte classi questo problema è legato alla presenza di alunni iperattivi oppure con alcune difficoltà di apprendimento.

Esiste una soluzione?

pippo05

C’è SEMPRE una soluzione. Tuttavia, prima di gridare ai quattro venti un gigantesco “si può fare” alla Frankenstein Junior, è meglio precisare che non esiste una formula magica che trasformi un alunno in difficoltà nel primo della classe. Lo si può solo aiutare a migliorare. Ma come? Leggete l’articolo per capire meglio.

Un cambio di prospettiva

pippo02

Cambiare prospettiva significa guardare il mondo da un altro punto di vista, anche se per farlo dobbiamo metterci a testa in giù e iniziare a proporre le materie scolastiche come un gioco e non come un’imposizione.

Edutainment, la risposta di Alameda Project

La dimensione ludica aiuta i bambini a comprendere concetti difficili tramite rinforzo positivo. Pensiamo ad esempio alla matematica. Come sarebbe spiegata da un tutor virtuale che ti fa giocare con i numeri? E la geografia, con la possibilità di esplorare ambienti animati? Oppure la storia, con personaggi che si raccontano vicende in modo appassionante e coinvolgente… allora sì che studiare sarebbe una bella esperienza!

Oggi esistono già degli strumenti interessanti che stimolano l’apprendimento tramite gioco, ma vengono venduti in “separata sede”. Ancora non siamo arrivati a proporre l’edutainment a scuola, come metodo riconosciuto intendo. Le resistenze sono molte e dipendono da due fattori: i costi elevati e la scarsa conoscenza della tecnologia informatica, che spesso viene demonizzata e non capita per le sue reali potenzialità.

Le potenzialità degli LMS per la scuola primaria

Pensiamo ai compiti in classe (sempre gestiti in modo ludico). L’insegnante da oggi può gestire i test tramite una piattaforma LMS (Learning Management System) la tecnologia che consente ai corsi, e ai test, di essere tracciati, quindi registrati in tempo reale e senza costi in termini di tempo. Vediamo di approfondire meglio i vantaggi.

pippo03

  • i risultati dei test sono subito visibili dall’insegnante;
  • i corsi si possono “tracciare”, ovvero l’insegnante può registrare in tempo reale il completamento effettivo del corso/test per ogni studente o gruppo di studenti;
  • il tempo per la correzione dei test si azzera e di conseguenza l’insegnate libera il tempo che prima dedicava alla correzione dei compiti in classe.

Il lavoro dell’insegnante viene facilitato di molto. Ma c’è anche un altro vantaggio che qui non ho elencato: la possibilità di insegnanti e studenti di collaborare scambiandosi, per esempio, il materiale delle lezioni.

Gamification! Ecco la soluzione!

pippo04

Ma come si fa a passare dall’apprendimento classico all’edutainment? La risposta è Gamification, termine introdotto per la prima volta nel 2010 da Jesse Schell, un esperto di game design che rifletteva sulla possibilità di uscire dagli schemi e utilizzare i videogiochi per scopi diversi.

La Gamification utilizza elementi mutuati dai giochi e dalle tecniche di game design in contesti esterni ai giochi (fonte: Wikipedia). Nel caso dell’e-learning, ad esempio, si tratta di inserire i giochi in un contesto di apprendimento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questa tecnica risulta più efficace sui bambini perché il gioco è la dimensione bambina per eccellenza. Alameda Project l’ha capito e sta lavorando alla creazione di contenuti giocabili in grado di comunicare con le piattaforme LMS. Abbiamo già realizzato un primo contenitore vuoto al cui interno troverete sei gioco-test. Questo contenitore può essere rimpito con il materiale didattico fornito dalla scuola. Esploratelo qui:

http://www.enricomatteazzi.com/temp/geogiochiamoci/story_html5.html

Attenzione!!! La collocazione di questo file è TEMPORANEA. Ciò significa che nei prossimi mesi i contenuti potrebbero non essere più accessibili. Per info CONTATTATECI.

Vuoi approfondire?

https://alamedaproject.com/portfolio/giochi-per-la-scuola/

Libri illustrati e giochi per ragazzi

I servizi di ESSEDICOM

La mia carissima amica ed ex collega Debora Casalini, che ringrazio tantissimo, mi ha fatto scoprire il sito di un’interessante Agenzia di comunicazione creativa che si chiama ESSEDICOM.

Si tratta, in pratica, di un’azienda che propone svariati servizi di comunicazione: si va dai classici siti web, al marketing aziendale, fino alla tecno-didattica.

Tecno… didattica, chi è costei?

Tecnologia unita alla didattica. Ne abbiamo già parlato in alcuni post precedenti. Sarà questa la nuova frontiera dell’editoria. E in questo senso pare proprio che ESSEDICOM sia in prima linea. Nel sito si parla di progettazione di pubblicazioni, libri illustrati, diari scolastici, mappamondi, fumetti, giochi… e prodotti di edutainment (educazione più intrattenimento, perché i bambini se si divertono imparano prima!).

essedicom.com
Visita il sito essedicom.com per maggiori informazioni

L’Essere umano è colui che “scambia” insieme agli altri esseri umani (cit.)

Se siete curiosi e volete approfondire ESSEDICOM, andate a vedere il sito www.essedicom.com, alla pagina “Libri illustrati e giochi per ragazzi“.

Ciao a tutti! Alla prossima!!! ^_^

Enri

Tecnologia e didattica, le nuove frontiere

Scoprendo Maestro Roberto…

Nell’attesa di avere uno spazio più consono alle registrazioni dei miei video, vorrei condividere con voi una recente scoperta che ho fatto sul vasto oceano del web. Una vera e propria “isola che non c’è“, segnalatami dalla Maestra Sonia.

C’è un altro bravissimo maestro, che si chiama Roberto Sconocchini, il quale ha un blog interessantissimo, che dovete assolutamente vedere. In pratica, nel suo sito Roberto pubblica notizie sulla tecnologia applicabile alla didattica.

robertosconocchini.it
il sito di Maestro Roberto

 

Questo sito è per me una fonte inesauribile di notizie sulla tecnologia della didattica, quindi nel prossimo futuro farò altri post riportando le notizie e gli argomenti stimolanti di Maestro Roberto. Voi, magari, diffondete! 🙂

Prossime attività di Alameda Project

Non perdere gli appuntamenti con AP!!!

Se con Elettra ce la facciamo a stare nei tempi, dalla settimana prossima iniziamo a pubblicare una nuova fiaba illustrata (a puntate) dal titolo: “Ciro: anche i diavoli hanno un cuore“. Anche questa fiaba verrà pubblicata in cartaceo e sarà disponibile su prenotazione.

La fiaba di Ciro potrebbe diventare il secondo libro partecipato, ma ci vorrà del tempo, perché devo anche editare, impaginare il testo in cartaceo, curare le illustrazioni… e poi dovrei anche lavorare per mettere da parte qualche soldino, altrimenti non posso investire e non si fa niente.

Condividete! Condividete! Condividete!

Vi chiedo di condividere i post che ritenete interessanti o che vi incuriosiscono. Non so… questo vi incuriosisce, ad esempio? … Ecco, allora condividetelo! Ho bisogno di qualche feedback per capire come crescere, cambiare, maturare.

Io vorrei cambiare l’editoria… Venite con me? 🙂 🙂 🙂

I progetti e-learning di Alameda Project

Ecco alcune pillole d’esempio…

Abbiamo creato delle pillole esemplificative di micro e-learning, per mostrarvi cosa si può fare oggi con software semplici e un po’ di creatività. Le pillole sono state progettate e realizzate da Enrico Matteazzi, che ne ha curato gli aspetti grafici e di montaggio/programmazione.

Qui sotto vedete uno slideshow che mostre tre primi progetti. Ho aggiunto anche l’anteprima del primo libro partecipato, Zero Alfa (guardatela qui) e attualmente in lavorazione. E presto arriverà anche il micro e-learning per bambini!

Stay tuned!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le pillole e-learning AP sono visibili su PC, Mac, tablet, i-pad, smartphone e i-phone.

>> SCOPRI DI PIÙ

 

Tecnologia, analfabetismo e la lezione di Don Milani

Sono stato ad un incontro molto interessante su Don Milani, tenutosi giovedì scorso a Castelgomberto (Vicenza) e organizzato dal MEM (Movimento Educatori Milaniani).

 

Volantino-A3-DonMilani
Clicca la locandina per vederla ingrandita

 

Si è parlato di Scuola di Barbiana, ovviamente, ma anche dei problemi dell’istruzione di oggi; questioni come l’analfabetismo di ritorno, un fenomeno preoccupante e molto studiato da Tullio De Mauro, che per altro è morto a gennaio di quest’anno.

Vi lascio qui la locandina degli incontri che si terranno sempre a Castelgomberto questa settimana. Se potete, andateci.

A presto! 😉

 

 

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: