Arrivano i Topolazzi!!!

A Gallio, letture animate per i più piccolini.

Il 15 dicembre 2018 a Gallio (Vi), alle ore 16:00 in Piazzetta Giardini, si terrà la prima delle cinque letture animate preparate dai Burattimatti. Leggeremo Buon Natale Topolazzi, ovvero…

il primo libro curato da Alameda Project!

Buon Natale Topolazzi è un racconto di 32 pagine scritto da Enrico Matteazzi, già noto per Il Green Team e il tesoro delle cascate, e illustrato da Mirco Maselli, già co-autore di libri educativi per l’infanzia, oltre che disegnatore di centinaia di tavole per Lupo Alberto e Cattivik.

Per acquistare il libro chiedere a Enrico: matteazzi.enrico@gmail.com

Seguite gli aggiornamenti di Elsa sulla pagina facebook dei Burattimatti e visitate il blog www.burattimatti.com!

Buon Natale Topolazzi: parte 14

Ciao a tutti!

Siamo ormai giunti alla fine della storia toposa. Questa che potete scaricare, stampare e leggere è la penultima puntata. Ce ne sarà infatti un’ultimissima il 5 gennaio, la vigilia dell’Epifania: l’epilogo, la ciliegina sulla torta. Non mancate!!!

Vi è piaciuta la storiella dei Topolazzi? Spero di sì. Vi ricordo che potete:

  • leggere la storia completa dai post della categoria Buon Natale Topolazzi
  • prenotare la versione cartacea (in stampa a primavera 2017)
  • commentare questo e gli altri post. Come?
    1. Se accedete dalla homepage, cliccate sul titolo del post;
    2. Scorrete il post fino a che trovate l’area COMMENTI;
    3. Inserite il vostro commento.

pagine_25-26_ok
Clicca l’immagine per leggere meglio

Immagini di Natale da colorare

pagine_25-26_ok_dacolorare
Scarica l’immagine da colorare

Testo:

Ma mancava ancora il tocco del maestro: una bella mano di verde ecologico del grande pittore Topozio Topolazzi! 

Pendagli, nastrini, palline e lustrini fecero il resto. Tutto contribuì a creare la più bella delle atmosfere natalizie.

Avanzò persino un rametto rinsecchito che, ravvivato dalla vernice e da un fiocco rosso, venne posto sopra il camino, a mo’ di vischio, mentre il focherello scoppiettava pimpante, alimentato dalle pagine di un manuale, di cui ora non mi sovviene l’autore.

Buon Natale Topolazzi: parte 12

Eccoci qui, pronti per il 2017!

Nonostante sia partito maluccio, con un brutto attentato che ricorda Charlie, noi abbiamo speranza e cerchiamo, nel nostro piccolo, di far girare messaggi positivi, come quelli contenuti nella storiella BUON NATALE TOPOLAZZI, scritta da Enrico Matteazzi e illustrata dal bravissimo ed espertissimo Mirco Maselli.

Siamo già arrivati alla dodicesima puntata, ma tranquilli, trovate le altre qui, oppure basta scorrere il blog e trovate tutto.

 

Importante!

Per commentare questo e/o altri post:

  1. cliccate sul titolo;
  2. scorrete il post fino in fondo;
  3. inserite il commento.

pagine_21-22_ok
Clicca l’immagine per leggere meglio

Immagini di Natale da colorare

Sto facendo pratica con Photoshop. Da adesso inserirò delle versioni più… “colorabili”, in bianco/nero, non in scala di grigi. Meglio così? Eventualmente poi faccio una raccolta con tutte le immagini di Natale a tema topi in B/N.

pagine_21-22_ok_dacolorare
Scarica l’immagine da colorare

 

Testo:

  In effetti il Topozio Topolazzi non aveva fatto bene i calcoli: i pezzi erano in ordine, sì, ma distesi sul tappeto, e in orizzontale! E poi… andavano attaccati in qualche modo! Pur sfinito, non si diede per vinto: inforcò gli occhialini e ricominciò a sfogliare il manuale del Topaccia alla ricerca disperata di una soluzione.
  — Eureka! — esplose dopo un po’ soddisfatto. — Ecco qui! È un gioco da ragazzi! Il Topaccia consiglia… abbondante colla vinilica!
  — Ih, ih! — risero i bambini, che intanto erano sprofondati sul sofà.

  — Già, il Topaccia la consiglia sempre anche in TV! — disse Nino.
— Fosse per lui la metterebbe anche nel sugo la colla vinilica! — disse la mamma dalla cucina.
— Infatti tuo figlio la usa tutti i giorni e…
— E…? — chiese il Topozio pendendo dalle labbra della moglie.
— E ora non ce n’è più. Finita!
Mannaggia! Questa non ci voleva! Era tardi per andare a comprarla.

Buon Natale Topolazzi: parte 10

Puntata n.10 di BUON NATALE TOPOLAZZI, scritto da Enrico Matteazzi e con le illustrazioni di Mirco Maselli, già illustratore di Lupo Alberto. Spero vi piaccia. 🙂

Prenota subito la tua copia cartacea

pagine_18-19_ok
Clicca l’immagine per leggere meglio

Immagini di Natale da colorare

Ecco come al solito la versione in bianco e nero da colorare. 🙂

pagine_18-19_ok_dacolorare
Scarica l’immagine da colorare

 

Testo:

Topizia e i due topini scesero veloci dal tronco e gli diedero una zampa a trascinare l’abete fino all’ingresso della tana; lì però si arrestarono di botto.
  — Che si fa se l’albero è troppo grande e non passa per la porta, scelta troppo piccola dal maritino dalle zampette corte? — chiese Topizia. Allora Topozio borbottando si aggiustò gli occhialini e assieme a Nino iniziò una disperata ricerca in quel mare di pagine che era il manuale del Topaccia.
  — Ah, ecco qua… — disse infine leggendo ad alta voce. — Se l’albero non passa per la porta di casa… cercarne uno più piccolo! Ehm…

  — Mm… — mugugnarono svogliati i topini. Era chiaro che mai e poi mai sarebbero ritornati nel bosco in cerca di un albero di Natale ancora più piccolo di quello.
  — Beh, anche se il manuale non lo dice — risolse il Topozio con un lampo di orgoglio — potremmo provare a romperlo in tanti pezzettini! Grande idea! Topizia e i topini rosicchiarono il tronco e i rami; ovviamente il babbo si limitò a coordinare i lavori perché l’incisivo gli faceva ancora malissimo.

Buon Natale Topolazzi: parte 9

Ciao a tutti e ben ritrovati!

Ecco la puntata n.9 di BUON NATALE TOPOLAZZI. Buona lettura!

Prenota la tua copia cartacea

pagine_16-17_ok
Clicca l’immagine per leggere meglio

Immagini di Natale da colorare

pagine_16-17_ok_dacolorare
Scarica l’immagine da colorare

Testo:

Come al solito, ecco il testo che potete tradurre e utilizzare come volete, basta che citate l’autore 😛

  Ma a lavoro finito, riprese in mano la situazione invitando moglie e figli a spostarsi: c’era un lavoro da topi adulti da fare, trascinare l’albero fino a casa. Detto fatto, Topazio sollevò la punta dell’albero e cominciò la lenta marcia verso casa, ma dopo appena dieci passi era già esausto. Non pensava che un albero di Natale pesasse così tanto. Chiese allora a Nino di controllare il manuale Top Attack.

  Il Topaccia però non diceva nulla riguardo al peso ideale di un albero di Natale. Solo quando Topozio si pulì gli occhiali, capì. Per forza pesava tanto! Topizia e i due topini si erano seduti sulla base del tronco e si facevano trascinare belli belli dal volenteroso capofamiglia. E se la ridevano pure! — Uffa! Smettetela di giocare e aiutatemi! — disse rabbioso Topozio.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: