Inventare destini: i Giochi Di Ruolo

Che cosa sono i GDR?

Ciao ragazzi!
Apriamo oggi un piccolo spazio del blog dedicato ai GDR e ai libri-game. In particolare, oggi facciamo un’introduzione sui Giochi di Ruolo. Mi è capitato per le mani un vecchio libro (è del 2003) che però mi pare ancora molto attuale. Si chiama: Inventare destini, i giochi di ruolo per l’educazione, Edizioni la meridiana.

Che cos’è un Gioco Di Ruolo?

Abbreviato in GDR – in inglese RPG, ovvero Role Play Game – è un gioco di gruppo in cui i partecipanti devono personificare degli eroi del Fantasy o della Fantascienza, un gioco di narrazione e cooperazione. Lo scopo è divertirsi a inventare tutti insieme una storia.

Mossa dopo mossa, sotto la guida di un Master (o narratore), i giocatori creano una vera e propria storia collettiva che va formandosi minuto dopo minuto, a seconda delle loro scelte e anche della loro fortuna. Non dimentichiamo infatti che nei giochi di ruolo si usano i dadi, a sei o più facce.

Chi è il Master e che ruolo ha?

Il Master è colui che espone la situazione di gioco mentre gli altri raccontano a turno cosa farebbero se…

Il master, quindi non gioca contro il gruppo, ma si limita a descrivere situazioni, a coordinare i giocatori nella creazione della storia, a gestire tutte le comparse che si susseguono nella narrazione.

Una vera e propria attività socializzante

Sono molti ormai gli enti pubblici che hanno inserito i GDR tra le loro attività, questo perché il GDR è socializzante e sviluppa la creatività e la fantasia.

Il GDR è stato spesso utilizzato dagli assistenti sociali per i ragazzi con problemi di integrazione e viene impiegato anche in attività ricreative all’interno delle carceri e, sempre più spesso, in società di selezione del personale.

Un’opportunità per le scuole primarie e secondarie di primo grado

Sono molte ormai le scuole elementari e medie che utilizzano il GDR come spunto per insegnare ai ragazzi come raccontare una storia. Il GDR insegna a coordinare la propria creatività con quella degli altri stimolando la fantasia e non solo. È dimostrato che i giochi di ruolo spronano alla lettura.

I giocatori sono spinti a documentarsi per definire meglio le ambientazioni e molti leggono romanzi cui il GDR è ispirato. Gli appassionati sembra proprio che leggano più dei loro coetanei!

Parleremo ancora dei giochi di ruolo e di come essi si possano sfruttare in attività didattiche per la scuola ma anche per le aziende. Continuate a seguire il blog!


Ehi! Lo sai che Zero Alpha finalmente è stato pubblicato?

Il primo Infinity Book di fantascienza è qui! Scaricalo su: www.infinitymundi.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

una famiglia che si mette in gioco

Portiamo il gioco da tavolo sul tavolo delle famiglie

Il sito di Stefania Fabri

Contro gli F.P. non ce la potrete fare

Downtobaker

Non ci resta che leggere.

BurattiMatti

spettacoli di burattini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: