Una storiella, così per riflettere un po’…

Giocare seriamente

C’era una volta un bambino che cercava di giocare da solo a memory. Ad un certo punto arrivò suo padre e, sorridendo, gli chiese se poteva giocare con lui. “Sì, sì!”, gridò felice il bambino. Allora il papà gli si sedette accanto e iniziò una bellissima partita di Memory.

Ad un certo punto, però, il bambino si accorse che suo padre stava barando. Allora lo guardò dritto negli occhi e gli disse furioso: “Papà, vergognati! Stai barando!”

Sorpreso per questa affermazione, il padre ribatté: “Ma come…? Se ti sto facendo pure vincere!”

“Appunto!”, sottolineò il bambino, “smettila di barare e gioca seriamente!”. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

una famiglia che si mette in gioco

Portiamo il gioco da tavolo sul tavolo delle famiglie

Il sito di Stefania Fabri

Contro gli F.P. non ce la potrete fare

la tana dello sciamano

too rambley; didn't listen

Downtobaker

Voce del verbo leggere.

BurattiMatti

spettacoli di burattini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: